Please reload

Post recenti

Acquerelli da dove partire?

January 3, 2018

Acquerelli Winsor & Newton su carta ruvida Moulin Du Roy

 

 

Pronti? Via...


Scegliete gli acquerelli, le classiche pastiglie tonde che comprate a € 3.99 al Lidl non vanno bene, a meno che non siate dei bambini, e vogliate divertirvi pacioccando sul foglio.

 
Puntate su acquerelli di qualità, ce ne sono una marea e si dividono in:
SOLIDI - godet o mezzi godet ( le pastiglie quadrate per intenderci)
A TUBETTO - in tubetti da 5ml o 15ml
LIQUIDI - le chine ( ma loro meriterebbero tutto un capitolo a parte, e forse un giorno… )

Per iniziare potete comprarte una scatola della
Winsor & Newton - Cotman Watercolor Sketcher 12 Acquarelli - costo circa € 13.00 (prezzo Amazon)
Un prezzo esiguo per un prodotto valido, hanno una gamma base di colori che potrà soddisfare le vostre esigenze, sono un pochino opachi, ma con una buona carta faranno il loro dovere.

Con il tempo saprete decidere da soli quali scegliere ( o comprerete in maniera ossessivo compulsiva qualunque cosa di artistico, come faccio io ).

Inoltre hanno la parte di scodelline da utilizzare come tavolozza, anche se sarebbe meglio averne una a parte.

 

 

 

 

Usate sempre una carta con una percentuale di cotone all’interno molto elevata, l’ideale sarebbe un 100% cotone, una carta più “povera” potrà essere utilizzata per gli schizzi.

 

Vi sono 3 tipi di carta per acquerello
Liscia ( pressata a caldo ) - perfetta per l’acquerello botanico
Semi ruvida (pressata a freddo) - adatta a diversi usi
Ruvida con  una superficie molto irregolare (pressata a freddo) - anche qui adatta a usi diversi


Più spenderete per la carta, più soddisfazioni vi daranno i vostri lavori.

Vi consiglio di comprare prima fogli singoli di varie tipologie per provarli in un secondo tempo di dedicarvi ai blocchi da disegno.

Una carta in blocco che adoro, ad esempio, è la CANSON MOULIN DU ROY - sia liscia che ruvida

( è moltissimo ruvida), su Amazon il prezzo è tra i €18 e i €30, dipende ovviamente da dimensione e quantità di fogli.

 

Prima di partire con la vostra opera provate la carta, come gli acquerelli scorrono, si asciugano e come tengono i colori.

Procuratevi dei pennelli buoni, anche sintetici ma che abbiano delle buone setole.

Scontato ma vero: non appoggiate MAI i pennelli di punta nell’acqua.
Prendete dei pennelli tondi da un 5 ad un 10 vi consentiranno un buona varietà di utilizzo.
I piccoli da 1 a 4, spesso anche più piccoli vengono utilizzati per le parti minuziose dell’acquarello botanico.
Aggiungete al vostro set un pennello piatto da circa 5cm per bagnare la carta o stendere grandi fondi di colore.

 



Una volta finita l’opera lavateli con del sapone di marsiglia, per fargli riprendere la punta lasciateli puliti ma sporchi di sapone in modo che si induriscano con la giusta forma, la prossima volta che li userete lavateli accuratamente prima e asciugateli.

Se dovete coprire delle parti con il liquido di mascheratura, prima passate sul pennello un pochino di sapone, quando lo ripulirete sarà più facile.

Se dovete mascherare i bordi della vostra opera con lo scotch usate, in mancanza di uno apposito quello di carta, ma ricordatevi assolutamente prima di “scollarlo” ( ovvero prendete la striscia che poi utilizzerete, appiccicatela su una superficie piatta e staccatela e rincollatela 1 o 2 volte) questo eviterà che il foglio si strappi quando lo toglierete.
In alternativa, se avete paura che non aderisca bene, quando lo andrete a togliere usate il phon per staccarlo dal foglio con delicatezza.

Altri articoli utili per poter partire con il vostro ACQUERELLO TIME sono:

- due contenitori per l’acqua
- scottex o panno di cotone
- una tavola di compensato / plexy / legno o comunque un supporto rigido per tendere il vostro foglio
- una matita dura, prediligete qualcosa che non sbavi sul foglio, siate sempre leggeri nel tracciare il disegno
- una gomma pane, sarebbe meglio non cancellare assolutamente quando si utilizzano gli acquerelli, ma se proprio dovete usate quella
- gli acquerelli si possono lavare via dai vestiti (gli acrilici no), ma nel dubbio non vestitevi come se doveste uscire la sera per bere 5 drink
- un phon piccolo, non serve il super mega power professional, una cosa discreta per asciugare in fretta il colore

and now let’s get the party started!

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguici
Please reload

Cerca per tag
Please reload

Archivio
  • Facebook Frable
  • Instagram Frable
  • Pinterest Frable
  • Linkedin Francesca Ble

© 2017 by Frable

  • Instagram - Black Circle
  • Facebook - Black Circle
  • pinterest
  • linkedin
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now